Culture di passaggio

9 07 Luglio

Cultura - 30 Luglio 2014

Culture di passaggio

Culture “di passaggio”, 2 agosto 2014
Una giornata di studi per ricordare lo storico sindaco di Penna S. Andrea Antonio Fabri, appassionato cultore di tradizioni popolari scomparso prematuramente nell’ottobre 2013, avrà luogo presso il Centro Polivalente del paese a partire dalle ore 10.00 del prossimo 2 agosto.
Culture “di passaggio”. Trasmissione, riconoscimento, reinvenzione, è il titolo e il cuore tematico del convegno, centrato sugli elementi costitutivi e i processi trasformativi che caratterizzano la “cultura popolare”, attraverso adattamenti continui e costanti trasformazioni. Alla giornata di studi prenderanno parte numerosi antropologi, etnomusicologi, etnocoreologi, sociolinguisti, patrologi, artisti audiovisivi impegnati da alcuni decenni nella ricerca nel territorio regionale e dell’Italia centro-meridionale; saranno inoltre presenti docenti dalle tre università abruzzesi.
L’evento, patrocinato dalle Università di Teramo e Chieti e dal Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara, è organizzato nell’ambito del 38° Incontro Internazionale di Folklore, in collaborazione fra le associazioni Bambun, Laccio d’Amore, Pro-loco, Li Sandandonjirë, la Cooperativa Floema e la Riserva Naturale Regionale di Castel Cerreto, il Comune di Penna S. Andrea, il GAL Appennino Teramano, il Consorzio BIM Vomano Tordino, per commemorare la figura di Antonio Fabri anche attraverso interventi in ricordo del suo operato culturale e amministrativo, che avranno luogo nel pomeriggio a partire dalle 17.30 e si concluderanno con la proiezione di materiali audiovisivi e un intervento musicale a cura del gruppo de Li Sandandonijrë, di cui Antonio Fabri è stato fondatore e appassionato animatore dal 1993 al 2007.

COMUNICATO STAMPA